Corte Durlo Vin Santo di Brognoligo

Aspetti organolettici

Di colore ambrato, al naso alterna una notevole ricchezza di sensazioni che vanno dall'uva passa alla frutta candita, dal tabacco a cenni minerali; in bocca è denso, equilibrato, con l'acidità che bilancia gli zuccheri residui e regala un finale lungo ed elegante.

Denominazione

Veneto Bianco Passito I.G.T.

Uvaggio

100% Garganega

Dati Analitici

Grado alcolico: 12,5% circa
Temperatura di servizio: 10°C

Abbinamenti Gastronomici

Si abbina con

formaggi erborinati

Ideale per

fine pasto
meditazione
Vinificazione
Dopo un appassimento di 3-4 mesi sui “picai”, al fine di favorire un migliore arieggiamento, l’uva viene pigiata. La prima fermentazione avviene in tini di legno, dove a stretto contatto con l’aria si determina una naturale ossidazione del mosto e la formazione di una flora indigena superficiale, la “telarina”. Successivamente il mosto viene trasferito in contenitori di legno, dove termina l’attività fermentativa e il cocchiume viene chiuso ermeticamente. Nei successivi 6 anni il vino si evolve e matura.
Zona di produzione
Selezioni di uve dei migliori vigneti del Colle Rugate a Brognoligo di Monteforte d’Alpone.
Terreni
Di origine vulcanica ricco di sostanze minerali.
Bottiglie Prodotte
250
Formati Bottiglie
500 ml - 1500 ml - 3000 ml
Condividi
Awards
Corte Durlo 2009 riceve le 4 viti dall'AIS
E il paese di Brognoligo è tra le grandi eccellenze dei vini dolci d'Italia
Corte Durlo 2009
Gilbert & Gaillard
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info