Ca' Rugate, il viaggio tra tradizione e modernità

Ca' Rugate, il viaggio tra tradizione e modernità

A Wine Writer Journey

Conoscere le radici della realtà, per comprenderne il valore: parola di "Wriner"!

Qualche tempo fa abbiamo accompagnato il Gruppo Partesa in visita nella nostra Cantina, lo abbiamo portato tra i vigneti del Soave e della Valpolicella, e guidato in una degustazione sublime tra le annate dei nostri vini migliori. Ne è uscito un bellissimo articolo di Riccardo Cimò che vogliamo condividere perchè è denso della stessa nostra passione, quella per il vino e per la terra. Buona lettura!

"Siamo nelle vicinanze di Montecchia di Crosara, a pochi chilometri dal centro di Soave, nei possedimenti della famiglia Tessari, ed è Michele Tessari, nuova generazione a guida dell’azienda di famiglia, ad accompagnarci nella visita, conducendoci attraverso un viaggio nella storia. Iniziamo visitando parte dei vigneti nella zona di Soave, un magnifico paesaggio, creato dall’armonia delle colline che si susseguono e dagli splendidi colori autunnali che le ricoprono. Siamo nel regno della garganega e del trebbiano di Soave, che insieme ricoprono la maggior parte di questo panorama agricolo, lasciando ben poco spazio alla biodiversità. Si rivela così necessario mantenere un equilibrio stabile con la natura, collaborando con essa per raggiungere l’obiettivo di ogni anno: produrre vini di alto livello. Michele questo lo sa bene e negli anni ha migliorato la qualità dei suoi vigneti con un’agricoltura biologica e più attenta, aiutato anche dalla tecnologia, grazie a stazioni di monitoraggio del clima che contribuiscono in modo attivo a ridurre notevolmente l’impatto dell’uomo in vigna. Non di certo un miracolo moderno, ma un lavoro durato anni e che nel tempo ha rivelato il suo successo. L’azienda ad oggi si estende su 72 ettari con una produzione complessiva di 600.000 bottiglie l’anno, tra vino spumante, bianco, rosso, passito e con una piccola produzione di olio e grappe, a completare l’attuale quadro produttivo."

Clicca qui per continuare la lettura...

Condividi
indietro
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info