Soave, la rivoluzione della semplicità

Soave, la rivoluzione della semplicità

All'interno del Corriere Vinicolo il focus dedicato alle denominazioni, a cominciare dal Soave.

Consorzio, aziende e associazioni di categoria impegnati a riscrivere insieme le regole del produrre qualità per il mercato: piani di produzione, indirizzo produttivo coerente con l'annata e la vocazionalità dei terreni. Il ruolo delle Unità geografiche aggiuntive e il rapporto con un nome-Comune-territorio che è forza ma anche criticità. 

Tra i produttori coinvolti, Michele Tessari interviene e parla della "storicità" come elemento distintivo di una denominazione ma non sempre discriminante vincente.  

Leggete l'articolo completo!

 

Condividi
indietro
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info