L'Amarone Punta Tolotti 2013, tra recensioni e punteggi

L'Amarone Punta Tolotti 2013, tra recensioni e punteggi

Da Gambero Rosso a The Internet Gourmet, la rassegna dell'Anteprima Amarone 2013

Il giorno dopo la tre giorni di Verona per l'Anteprima Amarone 2013, abbiamo raccolto le prime uscite di critica e stampa attorno all'evento e al vino. Ne è uscito un vero e proprio omaggio a un vino di terroir, definito così non solo per il nome, che ha in sè il legame con il territorio, ma anche per l'utilizzo esclusivo dei vitigni autoctoni del veronese, e per il metodo di produzione che si basa sull'appassimento delle uve utilizzando pratiche antiche. Un vino che continua nel segno positivo: i dati parlano di una crescita sui mercati esteri ma anche nel mercato domestico.

E se il bilancio generale è stato decisamente buono e l'Amarone è stato protagonista indiscusso di questo lungo week end veronese, con piacere abbiamo trovato il nostro Amarone Punta Tolotti ai primi posti nelle classifiche e recensioni.

Ecco un piccolo estratto che ci riguarda direttamente:

internetgourmet
Angelo Peretti, lo definisce così: "La complessità. Buccia d’arancia, canditi, chiodo di garofano, fiori essiccati, fieno, olive in salamoia, vene affumicate. Intrigante, cangiante. Poi si libera il sale, la nota iodata." Il punteggio è 92/100

Mario Plazio scrive: "Etereo e speziato, ricorda nel bene la vecchia scuola. Erbe, fiori, più in leggerezza che in potenza. (87/100)"

Gambero Rosso lo annovera nella lista dei vini che sono piaciuti particolarmente: "l’Amarone della Valpolicella di Ca’ Rugate, elegante, dal sorso fresco e dinamico"

Claudio Serraiotto parla di "Grande  complessità ed eleganza." e prosegue "Emergono note agrumate di buccia d’arancia candita, sentori di  potpourri, olive in salamoia, profumi terziari di chiodi di garofano, ricordi balsamici di eucalipto, di vaniglia e le immancabili note di cioccolato, caffè, liquirizia. Intrigante,già apprezzabile. Chiude su note iodate e minerali quasi saline."
Nella Nota a margine si sofferma sulla vecchia annata proposta. Amarone della Valpolicella docg, Punta Tolotti, Ca' Rugate, 2005: "Semplicemente fantastico"

E infine, nell'articolo del Corriere della Sera L'Amarone che supera il tempo, Luciano Ferraro suggerisce di "seguire l’Amarone di Ca’ Rugate".

Appuntamento alla prossima edizione...intanto vi aspettiamo in Cantina!

Condividi
indietro
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info